mercoledì 9 settembre 2015

Astrologia






Illuminazione, 325 - Vi è tanto difficile intendere il senso dell’astrologia? Se la conoscete poco, vi suggerisco un esperimento. Prendete, supponiamo, quattro organismi: una pianta, un pesce, un uccello, un altro animale, diciamo un giglio, una carpa, una colomba e un cane. Procuratevene sette esemplari per ciascuno e per ogni gruppo costruite un ambiente privo di luce solare e saturo di luce elettrica colorata. Le lampade siano di vari colori, quanto più possibile simili a quelli dell’iride. Di notte riducete semplicemente la quantità di luce. Osservate per quattro mesi. Al loro scadere, anche un cieco vedrebbe la differenza. Sarà inoltre mancato il fattore principale della luce stellare; cioè la sua composizione chimica. Non si può ignorare l’importanza dell’influenza fisica dei corpi planetari.     
    L’attenzione e l’aspettativa dell’umanità devono volgersi ai mondi lontani. Quindi ogni cosa pertinente a questo soggetto è da studiarsi senza pregiudizi. Poiché si richiede una conoscenza esatta, l’astronomia è perfettamente applicabile.   
Posta un commento